Il nostro gioco di primavera è arrivato! 🌸

Quali sono le origini del kuksa?

Avete sentito parlare della kuksa? Ne possedete uno? Avete in mente di fare la vostra? Cominciamo a spiegare le origini della kuksa e perché è importante preservare questa tradizione scandinava.

Anne-Laure CompainAnne-Laure Compain

Anne-Laure Compain

Amante della natura
Pubblicata su 1 Marzo 2022 (Aggiornata su 6 Ottobre 2023)

Come sono nati i kuksa?

Originariamente, i kuksa erano usati dai Sami come contenitore personale. Potevano essere usati per bere, mangiare e anche per raccogliere le bacche. Questa tazza multifunzionale doveva essere durevole e forte per soddisfare tutte le esigenze del suo proprietario.

Le kukka fanno parte del Duodji, un artigianato sami che si concentra sulla creazione di oggetti quotidiani funzionali e utili. Stiamo parlando della creazione di tazze, coltelli o anche di borse per raccogliere il cibo. Questi oggetti quotidiani non sono uguali per uomini e donne. Gli oggetti per le donne sono fatti di pelle di renna e legno, mentre quelli per gli uomini sono fatti di corno di renna e legno.

peuple sami

Chi sono i Sami?

Gli indigeni Sami sono un popolo indigeno che vive nell'Europa settentrionale, nel Sápmi. Sápmi significa Lapponia in Sami, la lingua dei Sami.

💡 Ci sono 10 dialetti di Sami nel mondo e nessuna di queste varianti è uguale all'altra.
persone sami

I Sápmi si estendono quindi dalla Svezia settentrionale attraverso la Norvegia settentrionale e la Finlandia fino alla penisola di Kola in Russia. Oggi i Sámi sono circa 75.000 in tutti i Paesi. Ma solo 9.000 vivono in Finlandia, la maggior parte in Norvegia.

In Finlandia e secondo il parlamento sámi, il principale criterio di appartenenza al loro popolo è la lingua. Infatti, la legge stabilisce che un sami è una persona se lui o almeno uno dei suoi antenati ha imparato il sami come lingua madre.

La storia dei Sami

I Sámi sono i diretti discendenti delle popolazioni che si stabilirono nel nord della Fennoscandia dopo la fine dell'era glaciale, circa 10.000 anni fa. I Sami erano principalmente cacciatori e pescatori. Vivevano di ciò che la natura dava loro da sfruttare in tutte le stagioni. Grazie alla caccia al cervo e agli animali da pelliccia, erano in grado di vendere i loro prodotti ai mercati dell'Europa centrale.

Solo alla fine del XIX secolo il popolo sami si è istituzionalizzato con la creazione dei primi giornali e associazioni sami. Nel 1953, la prima conferenza Sámi ha sottolineato il diritto dei Sámi a sfruttare le risorse naturali e a parlare la propria lingua. Questo diritto era stato loro tolto qualche anno prima in seguito all'adozione di una politica che favoriva gli interessi della popolazione dominante. All'epoca, questa politica era l'alienazione linguistica e culturale dei Sámi.

La bandiera sami

La bandiera sami è stata disegnata dall'artista sami Astrid BAhl. Rappresenta :

  • Il tamburo dello sciamano
  • Il sole e la luna, come racconta il poema Paiven parneh, che descrive i Sami come figlie e figli del sole.
Il cerchio rosso rappresenta il sole e quello blu la luna.
La bandiera sami

Il Parlamento Sámi

Il compito principale del Parlamento Sámi è quello di assicurare che l'autonomia culturale e linguistica dei Sámi sia rispettata, come garantito dalla Costituzione finlandese, insieme al loro status di popolo indigeno.

Il Parlamento sami è la massima organizzazione politica del popolo sami. È responsabile di

  • Difendere i diritti del popolo Sámi
  • si occupa di questioni relative alla lingua, alla cultura e allo status generale dei Sámi
  • Formulare proposte
  • Emissione di pareri su questioni Sámi
  • Decide sulla distribuzione delle risorse finanziarie ai Sámi

Il parlamento è composto da 21 membri eletti tra la popolazione Sámi ogni 4 anni.

parlement sami

La lingua sami

In Finlandia si parlano tre varianti della lingua sami:

  • Sámi settentrionale: parlato da oltre 2.000 Sámi in Finlandia e da un totale di 20.000 persone in Finlandia, Norvegia e Svezia.
  • Inari Sami: parlato solo in Finlandia
  • Skolt Sami: parlato in Finlandia e in Russia.

Il sami viene insegnato nelle scuole finlandesi dal 1970. Inoltre, è possibile conseguire la maturità anche in Nord, Inari o Skolt Sami.

La cosa positiva è che il numero di studenti che parlano sami sta gradualmente aumentando!

→ Nella mappa sottostante è possibile vedere la distribuzione delle 10 lingue sami nel Sápmi.

  • Sámi del Sud
  • Sámi Ume
  • Sámi Pite
  • Sámi Lule
  • Sámi Nord
  • Sámi Inari
  • Sámi Skolt
  • Sámi Akkala
  • Sámi Kildin
  • Sámi Ter
In Finlandia si parlano tre varianti della lingua sami, il che significa che due persone che non parlano la stessa lingua sami hanno difficoltà a capirsi.
carte langues sami

Artigianato Sami

L'artigianato sami, chiamato anche duodji, consiste nella creazione di oggetti pratici per la vita quotidiana, come abiti, utensili, trappole e altri strumenti di caccia. Questi oggetti non sono pensati per essere belli, ma utili e pratici.

Il duodji si è sviluppato a causa dello stile di vita nomade dei Sámi, che dovevano essere parsimoniosi con le risorse naturali.

I materiali tradizionali utilizzati dai Sámi sono:

  • corna, ossa e pelli di animali
  • Legno
  • Stagno
  • Tessuti
L'autentico artigianato sami è protetto dal marchio inter-nordico di artigianato sami "Sami Duodji".
sami-duodji

Il costume di Sami

Il costume tradizionale chiamato kofte è una tradizione ancora in vigore. È un vero e proprio simbolo. È un simbolo molto visibile che incarna l'identità del popolo Sami.

La decorazione e lo stile del costume indicano il luogo di nascita della persona che lo indossa. Ma è anche possibile conoscere lo stato civile e la famiglia della persona.

Ci sono quattro stili di costume comunemente usati, che potete vedere nell'immagine qui sotto:

  • Costume Teno
  • Costume da Inari
  • Costume Enontekiö
  • Costume Vuotso
Al giorno d'oggi, i costumi vengono indossati per scopi festivi e non per uso quotidiano come in passato.

Attività sami

Tradizionalmente, i Sami svolgono attività legate alla fauna selvatica. Si sono sempre opposti allo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali. È importante sapere che, anche se i Sami si sono evoluti nel loro stile di vita, hanno ancora un profondo legame con la natura. La cultura sami si basa su ciò che la natura può dare e non sullo sfruttamento.

Anzi, praticano :

  • Allevamento di renne
  • La pesca
  • Caccia
  • Agricoltura
  • Raccolta di risorse naturali

Anche se queste attività sono ancestrali, una parte dei Sami vive ancora di queste attività, parallelamente alle attività turistiche. Altri hanno professioni moderne.

Va notato che queste attività ancestrali hanno poca importanza nel fatturato, ma sono importanti perché fanno parte di uno stile di vita.

Allevamento di renne

Oggi l'allevamento delle renne è ancora centrale nella cultura sami ed è importante notare che un singolo allevatore può avere più di mille renne nella sua fattoria.

La renna, questo elemento centrale della cultura sami, permette :

  • Per nutrirsi della sua carne
  • Per fare vestiti e scarpe con la sua pelle e il suo mantello
  • Per realizzare con le sue corna strumenti, utensili da cucina e oggetti d'arte.
La Lapponia ha una popolazione di 183.775 abitanti a fronte di 200.000 renne, un numero non indifferente, non trovate?

La renna, un ruminante dell'Artico che si nutre di licheni, è un ottimo esempio di animale domestico strettamente legato alla cultura sami. È un animale che si accontenta di piccole quantità d'acqua ed è quindi molto ben adattato agli altopiani innevati e ghiacciati che si estendono nel nord della Finlandia. Purtroppo, a causa del disboscamento e del trattamento del suolo, i licheni stanno scomparendo. Ciò significa che le renne devono essere alimentate con cibo supplementare, il che rende l'allevamento delle renne più costoso.

peuple sami renne
Siete interessati all'artigianato Kuksa e alla Finlandia? 🌳

Immergetevi nell'essenza dell'artigianato finlandese esplorando la storia e la fabbricazione di questa tazza tradizionale e le tradizioni finlandesi. Iscrivendovi, riceverete aggiornamenti settimanali sulla kuksa.

Un po' di storia sui Sami

Nel 1886, come risultato della rivoluzione industriale e della grande richiesta di minerali e carbone, la Svezia approvò una legge che proibiva ai Sami di possedere terra e usare l'acqua. Questa legge stabilisce anche che un Sami è una persona il cui reddito deriva esclusivamente dall'allevamento delle renne.

Nel 1920, in seguito alla costruzione di una ferrovia che collegava le miniere in Svezia ai porti di Svezia e Norvegia, ai Sámi fu proibito di portare le loro mandrie di renne oltre il confine tra questi due paesi. Questo è inconcepibile, dato che le mandrie migrano da un paese all'altro.

Nel 1989, la Norvegia ha riconosciuto ufficialmente il popolo Sami come i più antichi abitanti delle regioni settentrionali della Scandinavia.

Da allora, i parlamenti sami sono stati istituiti in Norvegia, Svezia e Finlandia. I 21 rappresentanti Sami sono eletti ogni 4 anni e sono incaricati di difendere i diritti del popolo Sami presso i diversi governi.

L'architettura del parlamento sami ha la forma di un lavvo, la tradizionale tenda sami.
tenda tradizionale Sami parlamento

Tradizioni legate al kuksa

Per quanto riguarda il kuksa, la tradizione è di fare il proprio kuksa o di offrirlo a qualcuno. Offrire una kuksa significa offrire felicità. Inoltre, i genitori trasmetteranno la loro kuksa ai loro figli per mantenere viva la tradizione. È anche per seguire questa tradizione e questa eredità che il kuksa deve essere robusto e durevole.

Un'altra tradizione è che non bisogna mai lavare la kuksa, col rischio di perdere il suo lato fortunato! Si dovrebbe solo sciacquarlo in un ruscello o in un fiume, ma non è sicuro che ce ne sia uno vicino a voi! Quindi basta non metterlo in lavastoviglie e non lavarlo con il detersivo per i piatti!

tradizioni sami kuksa

Il nostro gioco di primavera è arrivato! 🌸

Per festeggiare la primavera, vi offriamo la possibilità di vincere la kuksa raffigurata qui a fianco. Un modello unico di kuksa, del valore di 150 euro.

Il vincitore sarà estratto a caso e contattato via e-mail il 30 aprile!

Vedere le condizioni
IMG_1073 2

Volete saperne di più sulla kuksa e sulla Finlandia?

Se sei interessato alla kuksa, allora dovresti essere interessato anche a questi articoli.

Il nostro gioco di primavera Ã¨ arrivato! 🌸

Per festeggiare la primavera, vinci la kuksa della foto. Un modello unico del valore di 150 euro.

IMG_1079

Cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing.